LA NOSTRA STORIA USCITA SU LA NAZIONE

LA NOSTRA STORIA USCITA SU LA NAZIONELA NOSTRA STORIA USCITA SU LA NAZIONE
 

 Vi proponiamo l'articolo uscito sul quotidiano La Nazione.

DIVENTANO COLTIVATORI DI GOJI: LE BACCHE CINESI DELLA SALUTE ORA CRESCONO ANCHE QUI

Arezzo, 2 febbraio 2015 - Hanno proprieta` benefiche e antiossidanti, e pensare che le bacche di Goji sono un arbusto della stessa famiglia di patate, peperoni, melanzane e pomodori. Eppure vengono dalla Cina che le esporta in tutto il mondo. Ma desso crescono anche in Valdichiana. Arezzo come il Tibet insomma, spunta infatti anche qui la coltivazione di Goji. Conosciute e apprezzate in Oriente da millenni, sono originarie di Himalaya, Nepal e Mongolia. Ora grazie allo spirito imprenditoriale e all’innovativa idea di un gruppo di amici e professionisti aretini, Stefano Fratini, Franco Fabbriciani, Fabio Primavera e poi Rossella Boni e Paola del Pasqua, sono prodotte anche ad Arezzo. Dall’inconfondibile colore rosso sono ricche di omega 3 e vitamine e hanno benefici per la salute. Le bacche di Goji aiutano a tenere sotto controllo colesterolo, trigliceridi, pressione, metabolismo, tono muscolare e resistenza fisica. La vitamina C contenuta nelle bacche pare sia piu` elevata di quella delle arance.
In commercio si trovano quelle essiccate, ma ad Arezzo adesso nasce la prima produzione anche di quelle fresche. I prodotti sono della Bio Fattorie Toscane che ha sede ad Arezzo e coltivazioni in Valdichiana. Ad Alberoro nel 2012 infatti e` stato piantato per la prima volta il Goji, una coltivazione biologica e bio dinamica. Non solo, secondo uno studio della facolta` di chimica farmaceutica dell’uiversita` di Firenze il goji coltivato in Valdichiana presenterebbe principi attivi piu` alti di quello cinese. Il goji della Valdichiana e` cosi` di successo che la Regione lo ha scelto per partecipare nel suo padiglione all’Expo 2015.
Le proprieta` piu` importanti delle bacche sono quelle antiossidanti, utilizzate anche per la prevenzione del cancro. «L’idea della coltivazione di Goji e` nata un po’ per caso - spiega Stefano Fratini - quando siamo partiti eravamo agli albori, il mercato italiano era di qualche tonnellata, in meno di 3 anni e` letteralmente esploso. Proponiamo un prodotto italiano biologico e biodinamico e proveremo a venderlo anche fresco cosa che in Europa non accade. Siamo gli unici ad esseresi avventurati anche in altri tipi di prodotti come composte e confetture, a livello internazionale il nostro Goji riscuote grande interesse».
La clientela della Bio Fattorie Toscane? Tedeschi, olandesi e inglesi. "Ma il maggiore interesse e` arrivato dagli stati uniti e anche da Singapore e Giappone - dice Fratini - perche´ si tratta di un prodotto italiano unico in regime bio dinamico certificato, biologico cinese. Abbiamo investito anche nella ricerca cosi` grazie a uno studio dell'universita` firenze abbiamo comprato i prodotti della concorrenza e lo abbiamo analizzato brevettando un metodo di analisi che ora e` diventato standard e il nostro goji risulta mediamente superiore come principi rispetto ai prodotti cinesi".
Tutto il raccolto 2014 dell'azienda aretina e` andato in ricerca e creazione dei prodotti per degustazioni da mandare ai clienti, la vendita iniziera` nel 2015. "Nel frattempo ci siamo aggiudicati un bando della Regione tosana e saremo all'expo 2015 per promuovere il goji e dimostrare che l'agricoltura in toscana puo` avere delle innovazioni. I canali privilegiati adessosono le erboristerie e i negozi che vendono prodotti bio e alcuni negozi di gourmet particolari con prodotti di nicchia"

 

our numbers



8.200
LYCIUM BARBARUM PLANTS

In the Val di Chiana, we have selected and planted  8,200 Lycium Barbarum plants. We are among the principal European producers of Goji berry.  We are in the process of converting to Demeter and, with these techniques that respect the environment, we obtain products with unique characteristics.

3,5
HECTARES OF CULTIVATION

Our land is in Val di Chiana (Arezzo).  It is here, in Tuscany, that the Goji berry has found its ideal environment in which to flourish.  We transform our organic Tuscan Goji berry into compotes, jams, and juices following artisan processes and use fruit and vegetables predominately from our region.

+20%
ZEAXANTINA

Our Tuscan Goji berry, a product of bio-dynamic farming, has demonstrated on average a 15-20% higher content of zeaxantina dipalmitato with respect to the best fruits in distribution.  Zeaxantina is the principal antioxidant in Goji berries, easily assimilated by our organism.

100
TONS OF GOJI BERRY

In 2015, we had our first, true harvest of Goji berries.  Our production of Tuscan Goji berry will increase over the years to about 100 tons of the fresh product.  We hope to reach this productive capacity in 2019.  The Goji berry falls into the category of supplements with antioxidant properties

SUPERFRUIT

Goji berry, an ally to our health

The nutritional value of Tuscan Goji berry is included in the so-called super fruit, true allies of our health.  They combat cell aging thanks to their high vitamin content, minerals, fibers, enzymes, antioxidants and fito-nutrients.

BIODYNAMIC

We are in the process of converting to Demeter

Our  cultivation of Tuscan goji berry in the Val di Chiana (Arezzo) is organically certified  and we are in the process of converting to Demeter.  Our company has launched important research projects with Italian universities which have verified the properties of our Tuscan Goji berry.

ITALIAN

But open to the whole world

Bio Fattorie Toscane is an all Italian capital company, founded on a project of production, processing and valorization of the Tuscan Goji berry.   But our doors are open to the world and our products are valued and sought after even abroad.