STRUDEL DI MELE E BACCHE DI GOJI TOSCANA

Ricetta di Giovanni

Ingredienti per la pasta: 250 gr di farina bianca, 1 pizzico di sale, 150 cc acqua tiepida, 20 gr di olio di semi (di mais), 30 gr di farina bianca (per infarinare la tovaglia), 5 gr di olio di semi (per ungere il panetto di pasta lavorata)

Ingredienti per il ripieno: 1,5 kg di mele biologiche Steiner della Valdichiana oppure mele a buccia gialla,  2 cucchiai di rum,  60 gr di bacche di Goji Toscana, 120 gr di zucchero, 100 gr di pangrattato,  60 gr di burro,  1 limone,  2 stecche di cannella ridotte in polvere, 6 cucchiai di marmellata di albicocche, zucchero a velo.

Per lo strudel di mele esistono moltissime versioni, sia per quanto riguarda la pasta, sia per quanto riguarda il ripieno; la sfoglia originale però resta la migliore, croccante e soprattutto leggera, fatta con sola farina, acqua tiepida e olio.

LA SFOGLIA
Setacciare la farina per darle aria, metterla in una terrina, aggiungere un pizzico di sale, fare nel mezzo una fossetta e versare l’olio di semi e infine versare lentamente l’acqua tiepida. Mescolare l’impasto sollevando con un coltello la farina, unendola all’olio e all’acqua. Continuare a sollevare l’impasto senza girare, finché si formerà una pastella molle; lavorarla poi con le dita per circa 20 minuti.
Quando la pasta non appiccicherà più, infarinare il piano di lavoro e cominciare a lavorare l’impasto finché non diventa bella liscia e non si attacca più alla tavola.
A questo punto si puo’ fare riposare la pasta per 30 minuti, riponendola al centro di una grande carta oliata oppure di una tovaglia, precedentemente infarinata. E’ importante ungere la palla con l’olio e ricoprirla con una scodella.
Dopo averla fatta riposare cominciare a tirarla con le mani, sopra la tovaglia infarinata, dando una forma rettangolare, lunga e stretta. Stenderla facendo strisciare il dorso delle mani infarinate tra la sfoglia e la tovaglia, partendo dal centro verso i bordi, facendo diventare la sfoglia sottilissima.
Una volta stesa tagliare via l’orlo, che resta più spesso, e cominciare a disporre il ripieno sulla pasta, rincalzando i bordi di qualche centimetro, sopra il ripieno (lo strudel dovrà risultare, una volta arrotolato, non più lungo di 45 cm). Sollevare delicatamente il bordo della tovaglia e arrotolare la sfoglia senza toccarla con le mani, infine afferrate la tovaglia per le estremità, sollevatela e fate scivolare lo strudel sulla teglia del forno, protetta da un foglio di carta forno.

IL RIPIENO
Mentre l’impasto riposa, rosolare il pangrattato nel burro precedentemente sciolto in padella.
Togliere i torsoli alle mele, sbucciarle e affettarle non troppo sottili; metterle in una ciotola e aggiungere 60 gr di zucchero, 2 cucchiai di rum e succo di limone, per impedirne l’ossidazione, mescolare e lasciare riposare. Grattugiare la scorza del limone, evitando di grattugiare il bianco interno. Lavate ed asciugate le bacche di Goji Toscana.
Una volta stesa la sfoglia, spargere su di essa, nel seguente ordine: pangrattato, mele (senza il liquido), zucchero (60 gr), marmellata di albicocche, cannella, limone e bacche di Goji Toscana.

our numbers



8.200
LYCIUM BARBARUM PLANTS

In the Val di Chiana, we have selected and planted  8,200 Lycium Barbarum plants. We are among the principal European producers of Goji berry.  We are in the process of converting to Demeter and, with these techniques that respect the environment, we obtain products with unique characteristics.

3,5
HECTARES OF CULTIVATION

Our land is in Val di Chiana (Arezzo).  It is here, in Tuscany, that the Goji berry has found its ideal environment in which to flourish.  We transform our organic Tuscan Goji berry into compotes, jams, and juices following artisan processes and use fruit and vegetables predominately from our region.

+20%
ZEAXANTINA

Our Tuscan Goji berry, a product of bio-dynamic farming, has demonstrated on average a 15-20% higher content of zeaxantina dipalmitato with respect to the best fruits in distribution.  Zeaxantina is the principal antioxidant in Goji berries, easily assimilated by our organism.

100
TONS OF GOJI BERRY

In 2015, we had our first, true harvest of Goji berries.  Our production of Tuscan Goji berry will increase over the years to about 100 tons of the fresh product.  We hope to reach this productive capacity in 2019.  The Goji berry falls into the category of supplements with antioxidant properties

SUPERFRUIT

Goji berry, an ally to our health

The nutritional value of Tuscan Goji berry is included in the so-called super fruit, true allies of our health.  They combat cell aging thanks to their high vitamin content, minerals, fibers, enzymes, antioxidants and fito-nutrients.

BIODYNAMIC

We are in the process of converting to Demeter

Our  cultivation of Tuscan goji berry in the Val di Chiana (Arezzo) is organically certified  and we are in the process of converting to Demeter.  Our company has launched important research projects with Italian universities which have verified the properties of our Tuscan Goji berry.

ITALIAN

But open to the whole world

Bio Fattorie Toscane is an all Italian capital company, founded on a project of production, processing and valorization of the Tuscan Goji berry.   But our doors are open to the world and our products are valued and sought after even abroad.