GOJI TOSCANA ALL'EXPO CON BIO FATTORIE

GOJI TOSCANA ALL'EXPO CON BIO FATTORIE

All'Expo di Milano Bio Fattorie Toscane ha presentato il suo progetto per la coltivazione e la trasformazione delle bacche di goji. Bacche italiane – anzi toscane, visto che sono coltivate in Valdichiana – e dall'alto contenuto nutrizionale, soprattutto di antiossidanti.

La vetrina internazionale – la scorsa settimana l'azienda aretina è stata ospite della Confederazione Italiana degli Agricoltori - è stata l'occasione per snocciolare alcune cifre. Attualmente Bio Fattorie ha messo a dimora circa ottomila piante di goji su una superficie agricola di poco superiore ai tre ettari. Le coltivazioni (biologiche e in conversione biodinamica Demeter) sono iniziate nel 2013 e proseguite lo scorso anno. “La nostra produzione di goji – spiega Franco Fabbriciani, presidente della società agricola – crescerà negli anni, fino ad arrivare nel 2019 a circa 85 tonnellate di prodotto fresco”.

Le bacche di goji sono universalmente conosciute come un prodotto cinese. E in un contesto internazionale come Expo la presentazione del goji toscano biologico ha suscitato molto interesse. Un interesse legato anche ai valori nutrizionali del prodotto di Bio Fattorie che, come ha certificato una ricerca dell'Università di Firenze, presenta un contenuto di antiossidanti superiore del 15% rispetto al miglior goji in commercio; mentre le composte hanno valori di antiossidanti addirittura dieci volte superiori nei confronti dei migliori prodotti analoghi che si trovano sul mercato.

Queste proprietà sono importanti, perché l'idea imprenditoriale di Bio Fattorie nasce proprio “dalla considerazione che il corretto stile di vita e la corretta alimentazione costituiscono al giorno d’oggi l’elemento fondamentale per garantire una vita lunga, sana, riducendo i costi sociali derivanti dalle lotta alle malattie e dall’invecchiamento”, evidenzia Fabbriciani. “Questo, già da alcuni anni, ha portato al centro dell’attenzione gli integratori alimentari ed in particolare i cosiddetti superfoods, di cui il goji è il re assoluto: questo mercato non ha conosciuto crisi”.

Gli antiossidanti sono tra gli integratori più importanti per il nostro benessere. “Agiscono nella riduzione dello stress ossidativo, una delle principali cause dell’invecchiamento e di moltissime patologie invalidanti o mortali”, prosegue il presidente di Bio Fattorie. “Il goji rientra nella categorie degli integratori con proprietà antiossidanti notevolissime e potenzialmente le più idonee per l’uomo”.

Ma quali sono gli effetti positivi del goji sul nostro organismo? “Riduce il senso di fatica e migliora la ripresa dopo uno sforzo – risponde Franco Fabbriciani – inoltre aumenta il benessere psicologico. La bacca ha proprietà antinfiammatorie e stimola il sistema immunitario, inoltre migliora la funzionalità intestinale, il sonno e la memoria. Ma agisce anche contro le allergie, ha un effetto benefico sulla produzione di alcuni ormoni quali il testosterone (attività sessuale) e l’HGH (ormone della crescita). Poi regolarizza i livelli dello zucchero nel sangue, stimola il metabolismo, riduce i livelli di colesterolo ematico, ha effetti benefici sulla vista e protegge la pelle dagli effetti dei raggi UV. Infine, proprio per il suo alto contenuto di antiossidanti, previene la degenerazione cellulare”.

Insomma, non è un caso che la duchessa Kate Middleton abbia adottato una dieta a base di bacche di goji.

“E il nostro goji toscano lo abbiamo combinato con frutta e ortaggi della tradizione aretina per creare prodotti nuovi da presentare sul mercato”, spiega Stefano Fratini, responsabile marketing di Bio Fattorie. “Tra questi ci sono confetture, composte e succhi ottenuti con bacche fresche, che oltre ad essere un concentrato di salute sono ottime da abbinare con molte specialità gastronomiche. Per la loro preparazione Bio Fattorie Toscane utilizza frutta e verdura a chilometro zero e grazie ad attente tecniche di lavorazione i contenuti di antiossidanti restano elevati”.

our numbers



8.200
LYCIUM BARBARUM PLANTS

In the Val di Chiana, we have selected and planted  8,200 Lycium Barbarum plants. We are among the principal European producers of Goji berry.  We are in the process of converting to Demeter and, with these techniques that respect the environment, we obtain products with unique characteristics.

3,5
HECTARES OF CULTIVATION

Our land is in Val di Chiana (Arezzo).  It is here, in Tuscany, that the Goji berry has found its ideal environment in which to flourish.  We transform our organic Tuscan Goji berry into compotes, jams, and juices following artisan processes and use fruit and vegetables predominately from our region.

+20%
ZEAXANTINA

Our Tuscan Goji berry, a product of bio-dynamic farming, has demonstrated on average a 15-20% higher content of zeaxantina dipalmitato with respect to the best fruits in distribution.  Zeaxantina is the principal antioxidant in Goji berries, easily assimilated by our organism.

100
TONS OF GOJI BERRY

In 2015, we had our first, true harvest of Goji berries.  Our production of Tuscan Goji berry will increase over the years to about 100 tons of the fresh product.  We hope to reach this productive capacity in 2019.  The Goji berry falls into the category of supplements with antioxidant properties

SUPERFRUIT

Goji berry, an ally to our health

The nutritional value of Tuscan Goji berry is included in the so-called super fruit, true allies of our health.  They combat cell aging thanks to their high vitamin content, minerals, fibers, enzymes, antioxidants and fito-nutrients.

BIODYNAMIC

We are in the process of converting to Demeter

Our  cultivation of Tuscan goji berry in the Val di Chiana (Arezzo) is organically certified  and we are in the process of converting to Demeter.  Our company has launched important research projects with Italian universities which have verified the properties of our Tuscan Goji berry.

ITALIAN

But open to the whole world

Bio Fattorie Toscane is an all Italian capital company, founded on a project of production, processing and valorization of the Tuscan Goji berry.   But our doors are open to the world and our products are valued and sought after even abroad.